Jony Ive: sviluppiamo in 8 anni e ci copiano in 6 mesi !!

JONY IVE, responsabile del design dei prodotti di Apple, ha rilasciato una lunga intervista al direttore del Design Museum di Londra toccando diversi temi tra cui i prodotti, l’educazione e la sensazione che ha nell’essere copiati dai concorrenti. L’intervista è molto lunga, come testimonia la trascrizione del magazine Deezen, ma alcune risposte sono più interessanti di altre.

jony-ive-62

Di recente Ive ha puntato il dito contro chi s’ispira (per non dire copia) in modo eccessivo al design dei prodotti Apple per realizzare dispositivi concorrenti, sottolineando che non si sente per nulla lusingato bensì la vittima di un furto. Affermazioni rivolte in particolare a Xiaomi e che hanno portato a una pronta risposta.

Il creativo è tornato sull’argomento, riaffermando le sue convinzioni. Ive ha spiegato che l’80% del lavoro di progettazione è figlio di continui errori. “È una delle cose più tristi, ed è per questo forse che possiamo sembrare un po’ irritabili quando cose su cui abbiamo lavorato per otto anni, ma non era certo funzionassero, sono copiate in sei mesi. Non è copia, è un furto. Hanno rubato il nostro tempo, tempo che avremmo potuto passare con le nostre famiglie”.

Il designer ha anche parlato delle decisioni prese per rendere l’Apple Watch un prodotto più personalizzabile rispetto agli altri finora realizzati. “Una delle sfide più grandi a cui abbiamo fatto fronte è stato che non tutti indossiamo la stessa cosa. Non penso che vogliamo indossare la stessa cosa. Questo è il motivo per cui abbiamo sviluppato questo sistema, non un singolo prodotto”.

Ive ha infatti affermato che il concetto di Apple Watch fa parte di un sistema flessibile che mantiene “un’idea fondamentale”. Il risultato è che semplicemente cambiando il cinturino lo stile del dispositivo sembra cambiare di conseguenza. Tra le altre confessioni degne di nota c’è il fatto che il team di designer di Apple non supera le 18 unità e nessuno se n’è mai andato in quindici anni.

Per quanto riguarda il fatto che i prodotti Apple non sono riprogettati ogni anno, Ive afferma che è una questione di non piegarsi alle pressioni del team di marketing. “Non vogliamo fare qualcosa di diverso amor di cambiamento. Potrei iniziare oggi e fare qualcosa di completamente differente, è davvero facile”, spiega Ive. “La cosa veramente difficile è farla migliore”.

Ive ha infine dato un consiglio ai designer: devono imparare a fallire. “Siamo pronti a cancellare il lavoro che abbiamo fatto e a buttarlo via, anche se non sappiamo cosa faremo”, ha affermato Ive. “Non dovreste aver paura di fallire – se falliamo non stiamo spingendo al limite. Se qualcosa non è abbastanza buono, smettete di farlo”.

Condividi questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *